Messaggio

Il Crocifisso fra San Giovanni Battista e San Nicola da Tolentino

Stampa

lilli_crocifisso_snicola_sgiovannibatt

Olio su tela
cm 112x96
Ancona, Pinacoteca Civica

 

Già di proprietà della famiglia Malacari, fa parte della Pinacoteca fin dall'anno della costituzione (1884). I personaggi sacri sono tutti in primissimo piano, emergenti da un fondo architettonico scuro. La figura di Cristo ha forme michelangiolesche, rivelate da una luce violenta che rende il giallore della carne di un colore ancora più livido e compatto. Il Battista, altra monumentale figura che giganteggia nella sua posa atletica, ha nello spazio della composizione una funzione più dichiaratamente scenografica, ed invita il devoto alla preghiera e alla meditazione sul tema della croce. Una maggiore espressività e naturalezza dimostrano le figure di S. Nicola da Tolentino (riconoscibile dal giglio in mano e dal motto del santo ai piedi della croce) e dei due fanciulli in basso. Cornice originale a cassetta, intagliata a motivi geometrici (dentelli, ovoli, greche).

 

Luciano Arcangeli, a cura di, catalogo "Andrea Lilli nella pittura delle Marche tra Cinquecento e Seicento", 1985, Multigrafica editrice Roma